Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.checkpointcharlie.it/home/wp-includes/post-template.php on line 293
domenica, Marzo 24, 2019
Checkpointcharlie

UCCIDI LE MASCHERE

Michele Brigante Sanseverino Marzo 5, 2019 APPARENZE Nessun commento su UCCIDI LE MASCHERE

Uccidi le maschere,
quelle che sorridono,
quelle che piangono o si lamentano,
quelle che mostrano i denti,
quelle che sogghignano.
Uccidi le maschere,
una per il lavoro ed una per la buona società,
una per la famiglia ed una per le notti gelide,
quando neppure la carne ed il sangue possono scaldarti,
quando ogni è ombra è la sua ombra,
ogni passo è il suo passo,
ogni parola è la sua parola.
Uccidi le maschere,
il mentitore sfigurato,
il pagliaccio storpio,
il Cupido affamato,
il mostro nascosto sotto il tuo letto,
nell’armadio, dietro lo specchio,
negli angoli celati della tua mente,
quelli in cui tenti di sfregiare
il tuo passato.
Uccidi le maschere,
i loro desideri e le loro passioni,
la faccia dipinta di Ziggy Stardust,
le linee piacevoli di Greta Garbo,
i patemi d’animo del dottor Frankenstein,
il lago torbido nel quale non riusciamo più a rifletterci,
ciò che vedi non sei più tu,
ma solo l’ennesima maschera,
che affoga, lentamente, in un silenzio innaturale,
nell’errore persistente di credere
di non esser più amata,
di non poter fare nessun’altra scelta,
se non quella obbligata,
il pesante sudario che diventa un tutt’uno
con la tua pelle, il tuo presente ed il tuo futuro.
Ma, intanto, gli ultimi versi
sono stati spediti e forse arriveranno lontano. 

 

Like this Article? Share it!

About The Author

Michele Brigante Sanseverino, poeta, scrittore ed ingegnere elettronico, ha pubblicato "Il Covo Dei Briganti" (poesie), "Ultravioletto" (poesie) ed "Ummagumma" (favole del tempo andato). Fondatore del collettivo letterario "Baranduin" (www.baranduin.it). Responsabile editoriale della webzine di approfondimento musicale "Paranoid Park" (www.paranoidpark.it). Contatti: postmaster@checkpointcharlie.it

Comments are closed.