domenica, Gennaio 20, 2019
Checkpointcharlie
  • LA VOCE NEL FUOCO

    Il fuoco con l’aria, l’acqua con la terra, un sottile filo di fumo si disperde tra le nuvole, mentre batti le pietre una contro l’altra, finché non scocca

  • NELLE AULE DELLA LEGGE

    Nelle aule della legge non risuonano i versi delle poesie; isole umane vagano in un disadorno salone, mortificando ogni sguardo a loro rivolto e fregandosene della fisica delle

  • SIAMO UN’ALTRA COSA (18 gennaio, venerdì)

    (Siamo un’altra cosa) Siamo i versi sciolti d’una ballata assente Siamo le finestre che fissano il cortile Siamo le catene scosse da mani possenti Siamo i petti nudi

  • BERLINO (17 gennaio, giovedì)

    (Berlino) A Berlino Est l’antenna della tv di stato invitava i fedeli alla preghiera, mentre noi ci ridevamo su, distratti dal groviglio di auto e di persone affannate

  • CANZONE SPERGIURA (16 gennaio, mercoledì)

    (Canzone spergiura) Hai atteso gli ultimi istanti, torturando le lettere maiuscole dei nomi che non pronunci più. Hai mangiato l’ostia e bevuto il vino, ma prima hai schernito

  • RAMI DI MIMOSA (15 gennaio, martedì)

    (Rami di mimosa) Le mimose allungano i loro rami schivi verso le pieghe volubili del tuo viso. T’accarezzano, incuranti, con i loro fiori gialli, indifferenti alle vie traverse,

  • CIELI INFUOCATI (14 gennaio, lunedì)

    (Cieli infuocati) Universi distesi sul letto, intrecciati come le nuvole e le cime dei monti, quando il Sole bacia l’occidente ed una Luna, ubriaca e su di giri,

  • CANTO DI FALENA

    Vuoi restare un po’ qui? Ho dei ricordi che ti chiamano per nome, ossessive falene che ruotano attorno alla luce di una lampada, immaginando radiosi futuri e notti

  • SILENZIO (parte II)

    I brusii del Silenzio mi confondono, i boati del Silenzio mi spingono giù,  in una voragine talmente profonda, che non sento più il tuo sguardo  fisso sulle mie

  • SONO

    (Tra l’argento ed il blu cobalto) Sono l’uomo chiuso dentro, sono l’asfalto delle periferie, sono un’insegna illeggibile, sono un anello arrugginito, sono una barchetta di carta, sono un

Prenota gratuitamente una copia della nuova antologia di poesie di Michele Brigante Sanseverino: "Per Dopo La Tempesta" (CLICCA QUI)

(Siamo un’altra cosa) Siamo i versi sciolti d’una ballata assente Siamo le finestre che fissano il cortile Siamo le catene scosse da mani possenti Siamo i petti nudi che sfidano la gelida tempesta Siamo le [...]

Posted On Gennaio 18, 2019 | Nessun commento su NELLE AULE DELLA LEGGE

Nelle aule della legge non risuonano i versi delle poesie; isole umane vagano in un disadorno salone, mortificando ogni sguardo a loro rivolto e fregandosene della fisica delle particelle elementari che sostiene i nostri sentimenti. [...]

Posted On Gennaio 20, 2019 | Nessun commento su LA VOCE NEL FUOCO

Il fuoco con l’aria, l’acqua con la terra, un sottile filo di fumo si disperde tra le nuvole, mentre batti le pietre una contro l’altra, finché non scocca la scintilla e la tua anima inizia [...]

(Berlino) A Berlino Est l’antenna della tv di stato invitava i fedeli alla preghiera, mentre noi ci ridevamo su, distratti dal groviglio di auto e di persone affannate a perseguire gli obiettivi suggeriti dal nuovo [...]

(Cieli infuocati) Universi distesi sul letto, intrecciati come le nuvole e le cime dei monti, quando il Sole bacia l’occidente ed una Luna, ubriaca e su di giri, mormora le sue favole del tempo andato [...]

CIAO

Gennaio 11, 2019 | Nessun commento su CIAO

Un libricino nero con le mie poesie